Questa sezione presenta alcune indagini tematiche realizzate dall’area Ricerche di Mercato e Statistiche di Sviluppo Piemonte Turismo con il supporto di istituti di ricerca e centri specializzati nel turismo con degli obiettivi specifici e puntuali.

La ricerca delle ricadute turistiche dirette generate dal festival internazionale musicale-letterario ‘Collisioni’ (territorio di Barolo e comuni limitrofi delle colline di Langhe e Roero, luglio 2015): indagine sull’occupazione camere realizzata attraverso interviste dirette ad un campione di operatori della ricettività del territorio, attraverso un questionario da compilare direttamente on-line inviato all’operatore attraverso un mailing dedicato e interviste telefoniche realizzate nella seconda metà del mese di luglio 2014.

L’analisi del fenomeno turistico delle seconde case in Piemonte è stata realizzata del corso del 2008 come studio a complemento dell’analisi della domanda turistica che fruisce dei posti letto a rotazione al fine di poter dare delle valutazioni complessive dei movimenti turistici in Piemonte. Si tratta di uno studio articolato che ha utilizzato un mix metodologico per la raccolta dati interagendo con attori di diversi settori economici che fotografa un fenomeno molto rilevante per il turismo piemontese a fronte dell’elevata capacità ricettiva di questo segmento soprattutto sul territorio montano.

Il sondaggio Esperienza Italia 150 è stato realizzato alla fine del 2008 per poter disporre di uno strumento per misurare il livello di conoscenza degli eventi che saranno realizzati in occasione dell’anniversario dei 150 anni dell’unità d’Italia da parte della popolazione italiana e la potenzialità turistica dell’evento per il mercato domestico.

Lo studio prototipale Flussi Turistici Alta Val Susa è stato realizzato per cercare di disporre di indicatori confrontabili con le vicine destinazioni turistiche invernali concorrenti a quelle piemontesi. Infatti, il dato dei flussi turistici viene elaborato con differenti metodologie nei vari paesi europei ed, in particolare, in molte regioni francesi, – es. PACA, Rhone-Alpes, ed altre del sud della Francia – il monitoraggio dei flussi turistici avviene attraverso il “Metodo dei flussi” messo a punto da F. Marchand, consente la valutazione dei flussi turistici in termini quantitativi dei pernottamenti complessivi dell’area.