Il 5 dicembre 2014,
presso la sede dell’EESC (Comitato
Europeo Economico e Sociale) di Bruxelles,
si è tenuto un convegno sul turismo
accessibile
, promosso dalla Lega
delle città storiche e accessibili (LHAC)
.

I 4 panel di approfondimento hanno
affrontato nel corso della giornata i seguenti temi:

  • servizi sul turismo per tutti,
  • partenariati pubblico-privati,
  • patrimonio culturale,
  • soluzioni tecnologiche.

L’intervento di Sviluppo
Piemonte Turismo
, a cura di Maria
Elena Rossi
– Direttore Generale – ha avuto come focus la programmazione strategica (2006–2011 e,
quindi, 2012-2016) e il turismo per
tutti, in una prospettiva di partenariato pubblico-privato
.

La nuova programmazione mira ad essere un processo dal basso verso l’alto, a
sviluppare una metodologia di cooperazione
partecipata
e un modello di design
thinking
basato sui bisogni del
cliente
e messo a punto localmente,
e a intendere l’evento Expo 2015 come
acceleratore
, prototipo e test per modelli di successo.

Per quanto concerne l’attuazione del piano strategico, sono
previsti:

  • l’investimento
    di ca. 1 milione di euro
    in pari opportunità e turismo per tutti,
  • il rilancio del comitato permanente sul turismo per tutti: ‘tavolo
    dell’accessibilità’,

  • il progetto ToTo
    Torino Tour for all
    , specifico sull’accessibilità e l’innovazione 2.0 (a
    cura di Fondazione CRT che – in collaborazione con IsITT Istituto Italiano per
    il Turismo per Tutti, CPD Consulta per le Persone in Difficoltà e ATL Turismo
    Torino e provincia – ha finanziato lo sviluppo di un’app per la creazione di
    itinerari artistici accessibili nel centro storico di Torino),
  • la cooperazione
    internazionale, STRING
    (Smart
    Tourist Routes For Inclusive Groups), che ha messo in rete 6 città storiche: Torino, Lucca, Avila
    (Spagna), Sozopol (Bulgaria), Mulhouse (Francia) e Viborg (Danimarca),
  • le ricerche di mercato sul turismo per tutti,

  • la promozione e la commercializzazione
    attraverso Booking Piemonte.

 Di seguito è scaricabile l’intervento di Maria Elena Rossi.

  M.E.ROSSI_-_DECEMBER_5_2014.pdf (590,5 KiB, 307 hits)